DUE STAGIONI

Ogni anno, quando nella Valle Zillertal in Austria inizia la stagione fredda e la prima neve copre le cime frastagliate delle Alpi, Gerald e suo figlio Hans-Jörg preparano la loro casetta per l'inverno sullo Stackerlalm. Poi portano le loro mandrie a valle dai 1850 metri dell'Alm che lasciano ai camosci. Ma non appena la neve inizia a sciogliersi, riportano la mandria su. Funziona così, dice Gerald Hotter, è così che facciamo ogni anno.
PUOI PORTARE IL BESTIAME A VALLE ALL'INIZIO DI OTTOBRE E RESTARE LI' TUTTO L'INVERNO. POI, NON APPENA LA NEVE SI SCIOGLIE RITORNIAMO SU. FACCIAMO COSÌ OGNI ANNO.
GERALD HOTTER

LA TRADIZIONE

La famiglia è proprietaria da secoli del terreno per il pascolo e del cottage. È tradizione ormai che quando in estate il pascolo è pronto, la famiglia Hotters si trasferisce sull'Alm insieme al bestiame. Il latte qui è il più ricco di tutta la stagione, dice Gerald. Contiene più ingredienti e grassi perché le mucche mangiano solo erba buona. E i 120 ettari di pascolo hanno erba in abbondanza per le tredici mucche da latte e i nove vitelli degli Hotter.
FACCIAMO LA MUNGITURA ALLE 5 DI MATTINA, POI FACCIAMO USCIRE LE MUCCHE, SPALIAMO IL LETAME DAL CAPANNO E MANDIAMO IL LATTE GIÙ CON LA FUNICOLARE. IL POMERIGGIO LE MUCCHE TORNANO AL CAPANNO E LE MUNGIAMO DI NUOVO. DI NOTTE RESTANO AL COPERTO POI IL GIORNO DOPO RICOMINCIA TUTTO DA CAPO.
HANS-JÖRG HOTTER

LE MACCHINE UTILI

In passato la vita era dura sull'Alm. Non esistevano strade o sentieri e tutto il lavoro veniva svolto a mano, dice Hans-Jörg ricordando i racconti del nonno. Il letame veniva portato via nelle ceste, l'erba era tagliata con la falce e il fieno era compattato in balle da portare nel capanno. Oggi il letame viene spalato con una macchina e il fieno trasportato con un apposito macchinario. La vita è molto più facile oggi.
IN PASSATO NON C'ERANO STRADE, NON C'ERA NIENTE. BISOGNAVA PORTARE TUTTO A SPALLA E A PIEDI. ERA UN LAVORO FISICAMENTE MOLTO DURO.
GERALD HOTTER

LA STRADA HA CAMBIATO TUTTO

La strada che sale sull'Alm è stata costruita dodici anni fa e ha trasformato la nostra attività di allevatori così come l'introduzione delle macchine. In passato tutto doveva essere trasportato con una funicolare rudimentale e il bestiame veniva portato su a piedi lungo sentieri ardui. Oggi tutto è molto più semplice. Se un animale ha un incidente e si rompe una zampa, spiega Hans-Jörg, puoi portarlo a valle in qualsiasi momento. Non devi necessariamente macellarlo perchè non hai alternative.
LA TECNOLOGIA OGGI È VERAMENTE AVANTI. I VANTAGGI SONO ENORMI E RAPPRESENTANO UN GRANDE AIUTO PER NOI ALLEVATORI DELL'ALM.
Gerald Hotter

PANCETTA PER GLI ESCURSIONISTI STANCHI

In questo periodo, le uniche persone che salgono a piedi fin qui dalla valle sono gli escursionisti. Ci vogliono circa due ore e mezza per salire. Allo Stackerlalm fanno una sosta con un piatto di pancetta fatta in casa, formaggio, pane e burro, il tutto servito da Gerald, l'oste delle Alpi. Gli Hotter hanno quattro maiali per fare la pancetta e per la carne. La moglie di Gerald fa anche il Zirbenschnaps, una specialità locale a base di resina di pino. Secondo Gerald sono sempre di più le persone che riscoprono i sapori autentici dei prodotti naturali e che salgono appositamente sull'Alm per gustarli.
QUESTA È LA NOSTRA CASA. NOI AMIAMO LA NOSTRA VALLE.
GERALD HOTTER

PIÙ IN ALTO CHE POSSIAMO

La famiglia ama vivere immersa nella natura. Per Hans-Jörg le città sono interessanti ma non potrebbe mai viverci. Quando al mattino beve il suo caffè ha bisogno delle montagne e del panorama che si ha da qui su. Le mattine di novembre, quando la natura ’muore’, spesso sale più su che può e si gode il paesaggio con il suo binocolo. È così che Hans-Jörg si rilassa.
È BELLO QUANDO TUTTO FILA LISCIO. NESSUN INCIDENTE, NESSUN ANIMALE CHE CADE ... È MOLTO IMPORTANTE.
Hans-Jörg Hotter

TORNA LA PRIMAVERA

Presto sarà tempo di tornare di nuovo giù a valle. Gerald è felice di tornare a valle con l'arrivo dell'autunno. Ma quando la primavera si avvicina, la famiglia Hotter torna su ai suoi pascoli. Quando lentamente la neve si scioglie verso maggio, la famiglia raduna i suoi animali per portarli su. Prima fanno una sosta ad Aste, nei pascoli alpini a 1400 metri, poi salgono direttamente a 1850 metri sul livello del mare, di nuovo nella casa allo Stackerlalm.